Sviluppo Impianti.

Curiamo tutti gli aspetti legati alla gestione dei rifiuti che arrivano negli impianti.

Sviluppo Impianti.

La nuova divisione Sviluppo Impianti introduce HTR in un ambito che rappresenta una grande e importante opportunità per la società. 

La divisione si occupa di tutti gli aspetti tecnici, operativi e documentali legati alla gestione dei rifiuti che arrivano negli impianti di recupero e smaltimento.

Cerchiamo di ottimizzare gli aspetti tecnici con uno sguardo alla sostenibilità ambientale, per questo scegliamo i siti che prediligono il riutilizzo piuttosto che lo smaltimento dei rifiuti.

Servizi.

Attività di supporto per smaltimento rifiuti Amianto
Attività di supporto per smaltimento rifiuti Amianto
Attività di supporto per smaltimento rifiuti Sanitari
Attività di supporto per smaltimento rifiuti Sanitari
 Attività commerciale Lazio, Umbria, Toscana e Abruzzo
Attività commerciale Lazio, Umbria, Toscana e Abruzzo
 Attività di ricerca impianti nel territorio nazionale
Attività di ricerca impianti nel territorio nazionale

La Nostra Mission

“ Esplorare nuovi mercati dove collocare i rifiuti recuperati cercando soluzioni impiantistiche all’avanguardia e poco impattanti, questa è la nostra Mission.

Il nostro obiettivo continuo è cercare la filiera più adatta a restituire i rifiuti al mercato come materia da riutilizzare seguendo i principi dell’economia circolare, nella consapevolezza che i rifiuti possono avere impatti verso i sistemi naturali.

  • Emanuele Federici,
  • Responsabile Divisione Sviluppo Impianti
Contattaci per maggiori informazioni
  • Emanuele Federici
  • Responsabile di Divisione
  • Giancarlo Peliscio
  • Staff Tecnico Operativo
  • Rosa Cesareo
  • Staff Tecnico Commerciale

"HTR ha come valore cardine il rispetto per la legalità e per i protocolli di trasparenza.”

Giancarlo Peliscio
Staff Tecnico Div. Sviluppo Impianti

Acquisizione Lastin.

Acquisizione del 100% del capitale sociale di Lastin

Nell’estate 2020 HTR ha acquisito il 100% del capitale sociale di Lastin, società proprietaria di un importante sito industriale a Pomezia rappresentato da un capannone che si sviluppa su un’area di 8.000 mq.

HTR, con questa operazione straordinaria, inaugura la sua attività di sviluppo e gestione diretta degli impianti, coprendo così ogni passaggio del processo della gestione innovativa ed ecocompatibile del ciclo dei rifiuti.

Un’operazione strategica per HTR dal momento che il complesso industriale risulta non solo funzionale alle attività delle sue divisioni ma rappresenta anche l’opportunità di progettare un impianto per il recupero di rifiuti pericolosi e non pericolosi di proprietà.

Siderurgica Tiburtina.

Accordo esclusivo Impianto Siderurgica Tiburtina

Da marzo 2021 HTR ha iniziato a gestire i flussi di rifiuti verso l’impianto di Siderurgica Tiburtina, grazie ad un accordo commerciale in esclusiva.

L’impianto “Siderurgica Tiburtina” è situato a Guidonia Montecelio ha una autorizzazione che permette di ricevere un quantitativo annuo di tonnellate 35.420 – di cui massimo 7.420 tonnellate di rifiuti pericolosi.

HTR, con questa operazione, prosegue la sua attività di sviluppo e gestione diretta degli impianti con la possibilità di sviluppare quattro linee di trattamento:

Impianto COSECO.

Progettazione Impianto di sterilizzazione rifiuti COSECO, HTR socio al 33%

HTR è socio dell’impianto CO.SE.CO. sito nell’aria industriale di Terni.

L’impianto ha un’autorizzazione che permette di ricevere un quantitativo annuo di tonnellate 3.000 – di cui massimo 2.000 tonnellate di rifiuti pericolosi.

HTR sta sviluppando la possibilità di inserire un impianto di sterilizzazione rifiuti sanitari con una produttività oraria di 500Kg/h, costituito da due line in parallelo.

Impianto Purify.

Accordo esclusivo Impianto Purify

Da marzo 2021 HTR ha iniziato a gestire i flussi di rifiuti verso l’impianto di Purify, grazie ad un accordo commerciale in esclusiva. L’impianto “Purify” è situato a Nera Montoro (TR) ha una autorizzazione che permette il Trattamento di rifiuti liquidi industriali (TRL) per una capacità di 58.000 t/anno con l’obiettivo di:

HTR, con questa operazione, prosegue la sua attività di sviluppo e gestione diretta degli impianti con la possibilità di sviluppare due linee di trattamento:

Iscriviti alla nostra newsletter